unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Bientina | Buti | Calcinaia | Capannoli | Casciana Terme Lari | Fauglia | Palaia | Pontedera


Username:[]
Password:[]
[]

CORONAVIRUS. Firmato il DPCM 17 maggio 2020. Misure di contenimento da Covid -19 dal 18 maggio

17-05-2020   

Il Presidente Conte ha firmato il Dpcm del 17 maggio recante le misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore dal 18 maggio

In riferimento alle alla RIPRESA DELLE ATTIVITA' si segnala

DAL 18 MAGGIO

- musei e altri istituti e luoghi della cultura

-nelle università, nelle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica e negli enti pubblici di ricerca possono essere svolti esami, tirocini, attività di ricerca e di laboratorio sperimentale e/o didattico ed esercitazioni, nonchè l’utilizzo di biblioteche

- attività commerciali al dettaglio nel rispetto dei protocolli anticovid in coerenza con i criteri di cui all’allegato10. E' raccomondata l’applicazione delle misure di cui all’allegato 11

- attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), mense e catering, ristorazione con consegna a domicilio, con asporto, anche negli esercizi siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo le autostrade con  il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi

-gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti negli ospedali e negli aeroporti

- servizi alla persona compresi i parrucchieri e gli estetisti, nel rispetto dei protocoli anticovid

  -servizi bancari, finanziari, assicurativi, le attività professionali, l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi

-gli stabilimenti balneari nel rispetto dei protocolli anticovid e in coerenza con l'Allegato 10

- attività delle strutture ricettive nel rispetto dei protocolli e in coerenza dell'Allegato 10

-tutte le attività produttive industriali e commerciali nel rispetto dei protocoli anticovid

-dal 20 maggio i corsi abilitanti e le prove teoriche e pratiche effettuate dagli uffici della motorizzazione civile e dalle autoscuole

-dal 25 maggio: attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, ovvero presso altre strutture ove si svolgono attività dirette al benessere dell’individuo attraverso l’esercizio fisico,  nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento

- dal 15 giugno

attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodi, nel rispetto di specifichi protocolli

- gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala
 

Rimangono SOSPESE

- le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo

- sale da ballo e discoteche e locali assimilati, allaperto o al chiuso, le fiere e i congressi

-servizi educativi all'infanzia,  attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado la frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, nonché i corsi professionali e le attività formative svolte da altri enti pubblici, anche territoriali e locali e da soggetti privati, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza

- le attività di centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali e centri sociali

Tags: -