unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Bientina | Buti | Calcinaia | Capannoli | Casciana Terme Lari | Fauglia | Palaia | Pontedera

Inizio Attività Casa e Appartamenti Vacanze

Individuazione contrai/espandi

Descrizione regionale

Ai sensi dell'art. 57 della Legge Regionale n. 86/2016, sono case e appartamenti per vacanze le unità abitative composte da uno o più locali arredati e dotate di servizi igienici e di cucina autonoma, gestite unitariamente in forma imprenditoriale per il soggiorno dei turisti. Nella gestione delle case e appartamenti per vacanze devono essere assicurati i requisiti strutturali e igienico-sanitari previsti per le case di civile abitazione nonché i requsiti previsti dall'art. 49 del d.p.g.r. n. 47/R/2018. La gestione di case e appartamenti per vacanze non può comunque comprendere la somministrazione di alimenti e bevande e l'offerta di servizi propri delle strutture alberghiere. 

La denominazione di ciascuna casa o appartamento per vacanze, non può essere uguale a quella di altre strutture ricettive presenti nell'ambito territoriale dello stesso comune ovvero nel territorio dei comuni confinanti qualora si tratti di due aziende le cui aree di pertinenza risultano contigue; non è inoltre consentito assumere la denominazione di una azienda cessata senza formale autorizzazione del titolare dell'azienda cessata, fatta salva l'applicazione delle norme del codice civile, a meno che non siano trascorsi almeno sette anni dalla effettiva cessazione dell'azienda. Non può essere assunta una denominazione che faccia riferimento ad una tipologia diversa da quella dichiarata.

Requisiti contrai/espandi

1. Requisiti oggettivi

Ai sensi del d.p.g.r. n. 47/R/2018, le case e appartamenti per vacanze devono possedere i requisiti strutturali e igienico-sanitari previsti per le case di civile abitazione anche per quanto attiene alle superfici delle camere e degli altri locali.
Nelle case e appartamenti vacanze devono essere assicurati i seguenti servizi minimi:
a) pulizia dei locali a ogni cambio di cliente e almeno una volta alla settimana;
b) cambio della biancheria a ogni cambio di cliente e almeno una volta alla settimana;
c) fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda, riscaldamento;
d) addetto sempre reperibile;
e) ricevimento degli ospiti;
f) televisore;
g) frigorifero;
h) wi-fi, tranne i casi in cui il servizio non sia tecnoicamente realizzabile o qualora la struttura si dichari "digital detox" nei propri strumenti di pubblicizzazione.
Rientrano tra le dotazioni delle case e appartamenti vacanze le dotazioni proprie dell'immobile, quali spazi aperti attrezzati a verde per uso collettivo, parcheggi comuni, piscini ad uso comune, il cui accesso è riservato ai condomini e gratuito.

Presso la struttura ricettiva deve essere esposta in modo ben visibile all'esterno l'insegna o la targa con la denominazione nonché l'indicazione della tipologia.

A partire dal 1 gennaio 2016, le funzioni amministrative in materia di turismo vengono esercitate per tutta la Provincia di Pisa dal Comune Capoluogo. Pertanto l'Ufficio Turismo della Provincia di Pisa non è più attivo e tutte le comunicazioni in materia (comprese le comunicazioni dei prezzi delle strutture ricettive) dovranno essere inviate all'Ufficio Protocollo del Comune di Pisa.

All'interno di ciascuna struttura ricettiva, nella zona di ricevimento dei clienti, deve essere esposta in modo ben visibile la denuncia di inizio attività.
Devono essere osservate in ogni caso, le norme del Regolamento di attuazione della L. 09.01.89 n. 13 art. 1: Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata e le disposizioni applicative in materia di abbattimento barriere architettoniche in edifici sedi di imprese turistiche, dei regolamenti edilizi comunali.

2. Requisiti soggettivi morali

- Non aver riportato condanne di cui agli artt. 11 e 92 del R.D. n.773/1931 (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza)
- Non sussistenza nei propri confronti, e nei confronti di tutti i soggetti per i quali è previsto l’accertamento antimafia, delle cause di divieto, decadenza o sospsensione di cui al D.Lgs. 6.09.2011 n.159.
- Nel caso in cui il titolare non sia persona fisica è obbligatoria la designazione di un gestore. Il gestore deve essere in possesso di tutti i requisiti sopra elencati. Il titolare o il gestore possono nominare loro rappresentanti purché in possesso degli stessi requisiti personali richiesti al titolare o al gestore. Il titolare o il gestore o il rappresentante, se non presenti nell'esercizio, devono comunque essere reperibili.

3. Requisiti per i cittadini extracomunitari

- Non aver riportato condanne di cui agli artt. 11 e 92 del R.D. n.773/1931 (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza)

- Non sussistenza nei propri confronti, e nei confronti di tutti i soggetti per i quali è previsto l’accertamento antimafia, delle cause di divieto, decadenza o sospsensione di cui al D.Lgs. 6.09.2011 n.159.

- Nel caso in cui il titolare non sia persona fisica è obbligatoria la designazione di un gestore. Il gestore deve essere in possesso di tutti i requisiti sopra elencati. Il titolare o il gestore possono nominare loro rappresentanti purché in possesso degli stessi requisiti personali richiesti al titolare o al gestore.

Il titolare o il gestore o il rappresentante, se non presenti nell'esercizio, devono comunque essere reperibili.

Cosa serve contrai/espandi

Come si avvia l'attività:

Per segnalare l'inizio di attività deve essere compilato il modello di SCIA scaricabile al seguente link

Adempimenti di Pubblica sicurezza

I titolari della struttura ricettiva (così come i privati proprietari di appartamenti affittati occasionalmente ai turisti per periodi inferiori a 30 giorni) dovranno aderire al servizio AlloggiatiWeb per la comunicazione telematica dei nominativi delle persone alloggiate.

- La Questura si Pisa ha precisato che sul programma di caricamento dati il nome della struttura sarà "Appartamento privato (Cognome)"

La modulistica di domanda che i titolari e proprietari privati devono restituire compilata alla Questura, insieme alla copia di un loro documento, va inviata tramite PEC all'indirizzo utl.quest.pi@pecps.poliziadistato.it.

Le credenziali verranno loro spedite sempre via PEC.

In mancanza di PEC la richiesta di adesione andrà consegnata a mano presso il commissariato

competente, e le credenziali dovranno essere ritirate a mano sempre allo stesso commissariato, chiaramente con tempi molto diversi rispetto all'invio per mezzo di posta certificata.

Si allegano i files sui chiarimenti foniti dalla Questura e la Domanda di richiesta delle credenziali di accesso al servizio AlloggiatiWeb

Modalità di presentazione della pratica: le pratiche SUAP possonno essere presentate solo attraverso la piattaforma

telematica SU@PWEB..

Documentazione da presentare

SCIA con gli allegati in essa indicati.

Quando si può iniziare l'attività: immediatamente

  • Tempi previsti per la conclusione del procedimento: - 60 giorni dalla data di presentazione dell'istanza - Procedimento di controllo (verifica dei requisiti e presupposti richiesti dalla legge o da atti amministrativi a contenuto generale per l'esercizio dell'attività): il Suap verifica la completezza formale della segnalazione ed entro 60 giorni dalla data presentazione dell'istanza il Suap, anche su richiesta delle amministrazioni e degli uffici comunali competenti, puo' trasmettere all'interessato, per via telematica, eventuali richieste istruttorie; l'eventuale richiesta istruttoria sospende il termine previsto per la conclusione del procedimento di controllo; il Suap assegna all'interessato un termine massimo, non superiore a 30 giorni, per la presentazione di quanto richiesto.

Quanto e come si deve pagare

  • Marche da bollo: 0.0 euro
  • Contributi/Oneri: 0.0 euro
  • Diritti di segreteria: 0.0 euro
  • Diritti di istruttoria SUAP: 0,00 euro
Allegato Legge regionale 20 dicembre 2016, n. 86 Testo unico del sistematuristico regionale
Allegato D.M. 6.10.2003."Approvazione della regola tecnica recante l'aggiornamento delle disposizioni di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico-alberghiere esistenti di cui al decreto 9 aprile 1994" (139,75 KB)
Allegato D.M. 9.04.1994. "Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l'esercizio delle attività ricettive-turistico alberghiere" (269,50 KB)
 
Allegato D.M. 7/01/2013 Modalità di Comunicazione persone alloggiate (133,47 KB)
Allegato Questura di Pisa Alloggiatiweb Chiarimenti (12,68 KB)
Allegato Questura di Pisa Alloggiatiweb Modulo richiesta credenziali (6,79 KB)